10 gennaio 2010

Un film, un libro e...

FIREPROOF, un film che forse non è nemmeno uscito nelle sale; dovrebbe essere ancora reperibile al noleggio e ve lo consiglio caldamente. È la storia di un eroico vigile del fuoco americano sposato da sette anni, ma il suo matrimonio arranca. Lo spettatore nota subito che la colpa è tutta sua, ma lui non capisce, gli sembra che sia sua moglie l'ingrata, mentre lei soffre e sopporta. Arriva la crisi: si parla di divorzio. Il padre di lui, facendo leva sull'affetto filiale e sul "ci sono passato anche io" gli fa promettere di provarci ancora soltanto per 40 giorni e gli consegna un'agenda con un consiglio al giorno che il figlio deve seguire. Qui inizia la storia vera.

Il film mi aveva inizialmente indisposto per i dialoghi un po' scontati, ma poi prende, anche perché la storia (nonostante le premesse) non è banale. Il tentativo di salvare il matrimonio arriva proprio quando la pazienza di lei si è esaurita, ai consigli buoni si affiancano anche quelli meno buoni e... qualche svolta abbastanza imprevista. Insomma, un film bello e decisamente istruttivo, senz'altro da consigliare a tutti gli sposati e a quelli che si preparano al matrimonio (io ho già deciso di comprarlo).

Ma poi il libro si conclude con l'informazione dell'esistenza di un sito (fireproof my marriage) ricco di spunti interessanti. E nel sito uno scopre che l'agenda del padre nel film è un libro: un percorso di 40 giorni, con un consiglio e un "compito" al giorno per rendere il matrimonio "a prova di fuoco". Nel sito c'era il primo capitolo è mi è piaciuto abbastanza da farmi cercare il seguito (cercando bene si trova, ma io non amo diffondere materiale pirata, quindi... niente link, sorry!). Si intitola The Love Dare (la sfida dell'amore) e si può ordinare qui, mentre il dvd lo trovi qui (ma si fa per dire: 20 gg per la consegna!)

Il film e quel che ho letto fin qui del libro mi hanno ispirato un pensiero: i problemi che affronta e i consigli che dà valgono, con i dovuti aggiustamenti, per ogni tipo di relazioni: ho pensato alla vita nella mia casa, ai rapporti con parenti e amici ecc. Se la morale è che tu puoi far molto per migliorare (o per rovinare) il tuo matrimonio, è anche vero che tu puoi fare (e in effetti fai) molto per migliorare o rovinare i tuoi rapporti con gli altri. E allora, idea "audace": non vi propongo un percorso di 40 giorni (quello è un tempo per un'azione di emergenza), sarebbe ragionevole 40 settimane, ma non ne ho le forze; così ho pensato di proporvi una tappa al mese. So già che difficilmente saranno quaranta, ma vorrei percorrere per me stesso, e con tutti quelli che vorranno accompagnarmi, un programma di un obiettivo al mese. È mia intenzione ogni volta proporre un estratto del libro, e poi magari nei giorni successivi provare ad applicarlo a contesti diversi dal matrimonio. Accetto suggerimenti su quale potrebbe essere un giorno del mese "significativo" per pubblicare questi capitoli.

1 commento:

Vittoria ha detto...

Wow che ricchezza di proposte: grazie!!! Mi affretto a segnalare il tutto sul blog dedicato alle coppie. E seguirò fedelmente. Per la data in cui pubblicare i contenuti propongo sommessamente il 25 di ogni mese: il giorno dell'Annunciazione e del Natale, il giorno della vita per eccellenza :)